Riconoscimento Regione Sicilia: Mandanici Città a Vocazione Turistica. La presenza di tanti monumenti nazionali ricadenti sul territorio comunale nonché una sufficiente e adeguata presenza di infrastrutture ricettive, la organizzazione di eventi culturali di alto spessore e la cura per la conservazione del centro storico hanno consentito al Comune di Mandanici, che ha partecipato al relativo bando pubblicato sulla Gurs il primo aprile 2011, di essere inserito tra i Comuni siciliani a vocazione turistica.

L'Assessore Regionale del Turismo, sport e spettacolo Daniele Tranchida, sulla scorta dei lavori della Commissione che ha valutato i requisiti richiesti dal bando, in data 13 ottobre 2011 ha firmato il relativo decreto nel quale anche il Comune di Mandanici vi risulta insieme ad altri 190 Comuni siciliani.

Questo riconoscimento ufficiale sul piano strettamente operativo darà la possibilità all'Amministrazione comunale del Sindaco Carpo di usufruire di corsie preferenziali per accedere al piano settoriale delle linee di intervento dell'asse 3 del PO FESR 2007/2013 attraverso il quale l'Assessorato regionale per il turismo programma i suoi interventi per la ”valorizzazione delle identità culturali e delle risorse paesaggistico-ambientali per l'attrattività turistica e lo sviluppo”.

Con gli eventuali finanziamenti che si potranno ottenere il Comune di Mandanici potrà dare un ulteriore rilancio all'opera già intrapresa nel recupero del suo centro storico e di tutte le attività collaterali sempre nel rispetto delle caratteristiche identitarie del territorio mandanicese. Mandanici dopo aver incassato il riconoscimento di città d'arte con decreto del 19 agosto 2008 diventa ora anche città a vocazione turistica per cui anche gli esercizi commerciali potranno derogare sugli orari di apertura e di chiusura.

 

 

torna all'inizio del contenuto